BIO

il suo lavoro spazia dalla musica per ensemble a quella orchestrale, dalle formazioni sperimentali all'elettronica e alla musica per teatro.

La sua ricerca parte da una visione assoluta del suono.

Il suono come  materia con la quale tutto è possibile.

"Il mio pensiero è sonoro e con il suono posso creare.

Il suono per me è un elemento puro, che permette di giungere ad una comunicazione di livello sensoriale, dove una volta negata  la comprensione, asettica e superficiale, l’ascoltatore può esplorare i propri paradigmi d’interpretazione. Concedersi al suono, significa anche  scoprire la propria fragilità, prendere contatto con la propria intimità. 

L’atto sonoro, il momento dell’esecuzione, deve essere per chi ne prende parte (interpreti o pubblico) un rituale, dove confluiscono tutte le loro energie, bisogna spingersi ai limiti ed utilizzare il massimo del proprio potenziale."

Le sue composizioni sono eseguite in tutto il modo, dalle rassegne di musica contemporanea ai festival di teatro. 

Ottiene con la valutazione di Eccellenza il Master of Advanced Studies in Contemporary Music Performance and Interpretation presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, il Master in Fisarmonica Digitale con il massimo dei voti presso il Conservatorio G.Verdi di Milano; in precedenza, sempre col massimo dei voti, ottiene il Diploma in Fisarmonica sotto la guida del M.Sergio Scappini , studia Composizione Sperimentale con il M. Dario Maggi presso il Conservatorio di Musica di Milano. Presso l'Università degli Studi di Torino ottiene la Laurea in Scienze e Tecnologie delle Arti con il professor Ernesto Napolitano. Parallelamente agli studi universitari frequenta i corsi di Composizione musicale con l'ausilio di tecnologie elettroniche al centro di ricerca musicale AGON di Milano. 

Le sue opere si sviluppano dalla musica sperimentale per il teatro alla sonorizzazioni di spazi scenici , dalla musica contemporanea per ensemble, solisti e orchestre, a progetti di alta tecnologia, spettacoli, musica elettronica ed elaborazioni sonore dal vivo. La sua arte si espande anche verso installazioni, video e performance, anche in collaborazione con alcuni dei più grandi artisti, interpreti e direttori d'orchestra della scena contemporanea. 

I suoi lavori sono stati presentati in festival come Euro Scene Festival, Lipsia (Germania), Festival Zoom, Rijeka (Croazia), Shangai Festival internazionale del teatro sperimentale (Cina), World Performing and Visual Arts Festival, Lahore (Pakistan), Off Frame Intenational Festival , Belgrado (Serbia), Festival LongLake, Lugano (Svizzera), Festival Vie, Modena (Italia), Festival Iberoamericano, Bogotà (Colombia), Festival Intercity, Firenze (Italia), Sound Thought Festival, University of Music Glasgow (UK), Festival Aperto, Reggio Emilia (Italia), Ars Electronica Festival, Linz (Austria), Festival Akousma, Montreal (Canada), Festival Musica Contemporanea, Cagliari (Italia).

Lavora a stretto contatto con ensemble di musica contemporanea e sperimentale stabili o che vengono formati appositamente per l’esecuzione dei suoi lavori in Italia ed all’estero, tra le sue ultime opere per ensemble con tour internazionale: 

Birth (re) BoundBe, perr fisarmonica, 2 tromboni, 2 percussionisti, violino, viola, violoncello, contrabbasso, direttore; Round, per pianoforte, percussioni, 2 fisarmoniche e 4 soprani;
Diffraction# 1 per fisarmonica, viola, percussioni, soprano, clarinetto ed elettronica;
Human per ensemble variabile, elettronica e video. 

Da sempre appassionato dall’evoluzione della scrittura musicale ha realizzato ed eseguito l’opera omnia indeterminata di John Cage (in particolare ha realizzato più versioni del capolavoro Variation I),Plus-Minus e Spiral di Karlheinz Stockhausen, Volumina di Ligeti, attualmente si dedica allo studio e all’esecuzione delle opere del Laboratoire New Music di New York. 

Ha composto ed eseguio 15 opere di Teatro Musicale, collaborando stabilmente con la Markus Zhoner Arts Company di Zurigo, Qendra Multimedia di Prishtina, la compagnia Mood Machine di Parigi e la compagnia Teatro di X di Lugano 

Le sue opere sono state trasmesse da: RSI (Radio Svizzera Italiana), Radio Rai (Radio Nazionale Italiana), Rai5 (televisione nazionale italiana), TSI (Svizzera televisione nazionale), Radio France. Lavori recenti 

 

Alcune collaborazioni: Salvatore Sciarrino, Sylvano Bussotti, Volkstheater (Wien), Mood Machine (Parigi), Edgar Barroso (Harvard Music University), Zohner Arts Company (Zurigo), National Theater (Pristina), KZD, Belgrado (Serbia), Agon ars magnetica (Milano), Tempo Reale (Firenze).Galleria arte moderna GAM (MIlano), Museo del 900 (MIlano), Museo della moda e del design (Milano), Museo d’arte contemporanea (Bogòta), Facoltà di Teatro sperimentale di Bogòta, Museo d’Arte Moderna (Lugano), Atelier Foelmi (Zurigo). Glaskow University (Glaskow), Conservatorio della Svizzera italiana (Lugano), Conservatorio G.Verdi Milano. 

E’ docente di fisarmonica presso il Conservatorio di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari.

Le sue partiture sono edite dalla DaVinci Editions di OSAKA.

 

 

 

Bio EN

 

He gets a  Degree with the highest grade in the Master of Advanced Studies in Contemporary Music Performance and Interpretation, under the guidance of M. Sergio Scappini at the Conservatory of Italian Switzerland of Lugano, previously he gets his Diploma in Accordion with a the highest grade at the Conservatory G. Verdi of Milan, he studies Experimental Composition with M. Dario Maggi, still at the Music Conservatory of Milan. He gets, at Turin University,the Degree in Science and Technology of Arts with Professor Ernesto Napolitano.

He attended the classes of computing and musical composition with the help of electronic technologies at the centre of music research AGON in Milan.

 

His works spread from experimental music for theater, from contemporary music for ensemble, soloist and orchestras,  to highly technological projects, performances, electronic music and live sonic elaborations. His art expand to sound installations, video and performance, also in collaboration with some the greatest artists, performers and conductors.

 

His works were presented in festivals such as Euro Scene Festival, Leipzig (Germany), Zoom Festival, Rijeka ( Croatia), Shangai International Experimental Theater Festival (China), World Performing and Visaula Arts Festival, Lahore (Pakistan), Off Frame Intenational Festival, Belgrade (Serbia), LongLake Festival, Lugano (Switzerland), Vie Festival, Modena (Italy), Festival Iberoamericano, Bogotà (Colombia), Intercity Festival, Florence (Italy).

 

Among his works for ensemble with international tour: Birth(re)BoundBe, for 2 trombones, 2 percussionists, violin, viola, cello, double bass, conductor and crowd of 100 people; Round, for piano, percussion, 2 accordions and 4 sopranos, Diffraction#1 for accordion, viola, percussion, soprano, clarinet and electronics.

 

 

 

Among his works standout

 

Sia : for viola and live elctronics
Diffraction#1 : for soprano, viola, accordion, percussion 

Round : for piano, 2 accordions, percussions and 4 soprano 

String quartet I : for string quartet
Sound of demolitin : for 8 voices
Birth Rebound Be : for accordion, 2 trombones, violin, cello, viola, 2 percussionist and crowd of 100 people
La vanità dell’ordine : for 2 pianos
Ashing : for flute, clarinet, percussion, harp, piano, guitar. Neocity : for electronics
Spyral : for electronics
Nebbie : for chamber orchestra 

Human : variation 1 : for 31 saxophones, video and electronics

variation 2 : for accordion, live electronics, video, percussion and electric guitar

variation 3 : for accordion, electronics, video and ensemble of 10 Ntaouli

 

His works and concerts were broadcasted in RSI (Italian Switzerland Radio), Radio Rai (Italian National Radio), Rai5 (Italian National television),TSI (Switzerland national television), Radio France.

 

 

Some collaborations : Salvatore Sciarrino, VolksTheater (Wien), Mood Machine (Paris), Edgar Barroso (Harvard Music University), Zohner Arts Company (Zurich), National Theater (Prishtina).

 

Aesthetic 

My thought is sound and  with the sound can create chaos.
The sound for me is a pure element, which allows you to reach a level of sensory communication, which once denied understanding, aseptic and superficial, the listener can explore their own paradigms of interpretation. Enjoy the chaos, enjoy the sound, also it means discovering  weakness,  take contact with the intimacy. 

The  sound action, the time of execution, must be for those who take part (interpreters or public) a ritual, the confluence of all their energy, you have to pushing the limits and use the maximum of human potential.

 

The trust to an ideal of chaos allows me to create moments that my spirit perceives like  energy; emotional states that can be shared and that influence in some way the experience of life, life understood as both spiritual and material.

 

In the chaos we have  all the resources we need,  in an order invisible but extremely accurate, the chaos not for me the casuality.
This energy state attracts all my admiration and the sound is for me the key to get into it, discover it and live it.