IMG_1540.JPG

 

metastasis

“Più che dire qualcosa circa ciò che sta accadendo si diviene strumenti di amplificazione di qualcosa che esiste, l’urlo della terra. Marangoni sta entrando a pieno titolo nella storia della musica internazionale contemporanea”

Barbara Millucci - Corriere della Sera

 

 

“Metastasis è uno straordinario e coinvolgente concerto multimedia dedicato alla Terra, agli stravolgimenti ecologici del climate change causati dall'uomo e dalla sua incapacità di intervenire sui processi di produzione e consumo […] In scena un corpo luminoso, sonoro e vocale, dà vita a una drammaturgia sinestetica coinvolgente: Metastasis è uno scuotimento, un sovvertimento del ritmo vitale, ed è evidentemente, anche una metafora della condizione umana contemporanea”

Anna Maria Monteverdi - Digital performance interactive arts

 

 

“Un moto reiterato di onde sulla riva: il farsi, il disfarsi e il distendersi della schiuma sulla battigia, sempre uguale e sempre diverso, come una serie di variazioni bachiane […] assenza di parole, di qualsivoglia suono riconducibile a vocaboli intelligibili, proprio attraverso quei suoni aspri, disarticolati, inseriti nel complesso contesto progettuale fatto di immagini, di suoni elettronici, di luci, si esprime il messaggio cui allude il titolo: la profetica, sofferta denuncia di una metastasi cui il pianeta Terra è condannato“

Claudio Facchinelli - Rumorscena 

 

 

“Metastasis è un’opera che entra nel profondo dello spettatore, che lo invita ad impegnarsi civilmente per portare maggiore rispetto e riconoscenza verso il pianeta che ci ospita. Si tratta di un progetto di grande importanza” 

Lucia Madonnini - Scene contemporanee

Ideazione e composizione  Gabriele Marangoni.

Sound design + live electronics  Damiano Meacci - Tempo Reale. 

Vocal performer  Francesca Della Monica.

Voce recitante podcast  Nello Provenzano

Light design e spazio scenico   Luigi De Angelis

Curatrice  Giulia Soravia

Produzione esecutiva e coordinamento tecnico    Micol Riva 

 

 

Co-produzione : LAC - Lugano Arte Cultura e Tempo Reale, Firenze.

Con il sostegno di : Foundation Nestlè pour l’Art, Fondazione UBS per la Cultura

Il nuovo progetto di Gabriele Marangoni è un’immersione nel grido disperato del pianeta Terra. La particolarissima voce di Francesca Della Monica e l’elaborazione elettronica di Damiano Meacci danno vita alla sofferenza di un pianeta morente, avvelenato ed assassinato dai propri figli e cercano di smuovere le coscienze verso un urlo ancora possibile di rivoluzione. Una creazione sonora e visuale che attraverso un processo creativo e compositivo di suoni, rumori, visioni aeree di paesaggi naturali e aree abbandonate ed inquinanti, suono e video si intrecciano per testimoniare la rovina del legame con la natura, il bisogno di ricercare un silenzio possibile e la necessità di abbandono di un consumismo di massa.

Metastasis è un’opera progettata in 3 fasi, la prima è la Linea Digitale (2021), la seconda la Performance Live(2022) e la terza l'Installazione Video-sonora (2023), questa organizzazione permette al progetto di estendersi per una superficie temporale ampia e vasta, in grado di poter indagare tutte le sfaccettature della tematica sia da un punto di vista artistico che sociale e culturale in una continua produzione e diffusione di contenuti ed in un perenne evolversi. 

METASTASIS  |  LINEA DIGITALE

La versione digitale, creata per il progetto Lingua Madre, vincitrice del Premio Ubu, del LAC di Lugano è costituita da 3 capitoli video ( Thanatos, Vanitas ed Eros) e da 3 podcast (Aéras, Chaos e Phanes)

GUARDA I 3 CAPITOLI VIDEO

 

Ideaziono e composizione | Gabriele Marangoni

Sound design | Damiano Meacci - Tempo Reale

Vocal performer | Francesca Della Monica

Curatrice | Giulia Soravia

Gabriele Marangoni | Metastasis_digital version_Chapter 1 THANATOS

Gabriele Marangoni | Metastasis_digital version_Chapter 2 VANITAS

Ideaziono e composizione | Gabriele Marangoni

Sound design | Damiano Meacci - Tempo Reale

Vocal performer | Francesca Della Monica

Curatrice | Giulia Soravia

Con la partecipazione di Jeton Neziraj (Kosovo) e Francesco Giomi (Italy)

Ideaziono e composizione | Gabriele Marangoni

Sound design | Damiano Meacci - Tempo Reale

Vocal performer | Francesca Della Monica

Curatrice | Giulia Soravia

Con la partecipazione di Graciella Chamorro (Brasil) e Caterina Nitto (Italy)

Gabriele Marangoni | Metastasis_digital version_Chapter 3 EROS

ASCOLTA I 3 PODCAST

Metastasis_digital version_Podcast 1 AERAS - Gabriele Marangoni
00:0000:00
Metastasis_digital version_Podcast 2 CHAOS - Gabriele Marangoni
00:0000:00
Metastasis_digital version_Podcast 3 PHANES - Unknown Artist
00:0000:00

Siamo diventati la metastasi del nostro stesso organismo vivente. Ad ogni spostamento ampliamo il cancro, soffochiamo il respiro, distruggiamo, passo dopo passo, l’epidermide che ci protegge, bruciamo ogni mano che ci nutre e, illuminati dall’ignoranza di un sorriso di fatalità, affondiamo nel ventre di nostra madre la lama assassina dell’arroganza.

Bisogna agire, bisogna insinuare nella mente umana la sensibilità del necessario cambiamento. Come per ogni periodo storico drammatico, nella storia dell’umanità, anche oggi l’arte deve riscoprire la potenza del proprio linguaggio, la forza del proprio gesto; forza primordiale in grado di poter cambiare le coscienze, in grado di salvare l’esistenza della madre e dei suoi figli.

m e t a s t a s i s  è un progetto sonoro incentrato sull’uso delle tecniche estese della voce e del live electronics in dialogo con l’opera visiva.

m e t a s t a s i s  è un urlo.

m e t a s t a s i s è l’istante prima dell’assassinio.

m e t a s t a s i s è la disperata speranza.

METASTASIS  |  LIVE PERFORMANCE

Dopo la prima fase digitale incentrata sul connubio tra sperimentazione e documentario Metastasis si sviluppa in una performance intermediale dal vivo in cui la voce umana diviene espressione di assoluto e simbolo del grido disperato del pianeta Terra.

Metastasis è un allestimento tecnologico e minimale in cui si compie la fusione tra sperimentazione artistica e responsabilità sociale, un'opera interdisciplinare in grado di fondere linguaggi e media diversi.

GUARDA IL TRAILER

Ideaziono e composizione | Gabriele Marangoni

Sound design e regia del suono | Damiano Meacci - Tempo Reale

Vocal performer | Francesca Della Monica

Light design e spazio scenico | Luigi De Angelis

Project manager | Micol Riva

Bisogna agire, bisogna insinuare nella mente umana la sensibilità del necessario cambiamento. Come per ogni periodo storico drammatico, nella storia dell’umanità, anche oggi l’arte deve riscoprire la potenza del proprio linguaggio, la forza del proprio gesto; forza primordiale in grado di poter cambiare le coscienze, in grado di salvare l’esistenza della madre e dei suoi figli.

metastasis

l'urlo ancora possibile, video digitale, podcast, performance per voce e live electronics, installazione